Firmare digitalmente un documento? Adesso è semplicissimo con Intesi Group e SPID

Intesi Group accelera la Trasformazione Digitale integrando l’autenticazione con SPID
e fornendo una user experience facile e veloce ai suoi clienti.

 

Le restrizioni imposte dal Covid nell’ultimo anno hanno avuto un effetto acceleratore nella corsa alla digitalizzazione e all’utilizzo di strumenti per la gestione remota e digitale di processi che in precedenza erano normalmente gestiti in presenza e basati su dispositivi fisici. La firma elettronica remota ha avuto e sta avendo un ruolo chiave in questo processo di digitalizzazione.

 

Ma è realmente accessibile a tutti e applicabile in qualsiasi scenario? La risposta a questa domanda è…dipende. Nel caso di Firma Elettronica Qualificata, cioè della firma definita dal Regolamento Europeo 910/2014 (meglio conosciuto col nome di eIDAS) ed equiparabile legalmente e a tutti gli effetti alla firma personale autografa, l’utilizzo è vincolato all’emissione di un certificato digitale di firma elettronica da parte di una Certification Authority previa identificazione del firmatario con tanto di video intervista e raccolta di dati personali e copia dei documenti di identità. Questo processo time-consuming risulta spesso un limite all’accesso e all’utilizzo di questo tipo di firma che rimane tuttavia l’unica accettata in molti ambiti della pubblica amministrazione e delle sottoscrizioni tra privati.

 

“In Intesi Group lavoriamo ogni giorno per rendere i nostri servizi accessibili a tutti. La digitalizzazione non deve essere un mero adeguamento di processi interni di una azienda, quanto un’ottimizzazione dello stile di vita a cui ogni individuo deve aspirare. Noi dobbiamo fornirgli degli strumenti per farlo in maniera semplice e sicura.” dichiara Francesco Vetrano – Business Development Manager in Intesi Group. “In quest’ottica” – continua Vetrano – “stiamo adeguando le nostre soluzioni di firma elettronica con tecnologie note e abilitanti in modo da permettere l’accesso e l’utilizzo ad una platea sempre più grande di utenti. L’utilizzo di SPID ha esattamente questo obiettivo.

 

Intesi Group, già Certification Authority e Qualified Trust Service Provider (QTSP) europeo in conformità ad eIDAS, da tempo ha deciso di integrare all’interno delle proprie soluzioni quei servizi di autenticazione basati su Identity Provider (IDP) pubblici e privati che fanno da enabler ai Trust Services e ai servizi di firma in particolare. Da tempo integriamo i maggiori IDP europei tra cui BankID in Svezia, BankID in Norvegia, NemID in Danimarca, FTN in Finlandia ed iDIN in Olanda.

 

A questi ora si aggiunge SPID, il sistema federato italiano di identità digitali che oggi raggiunge quasi 19 milioni di cittadini. Da febbraio 2021, Intesi Group è ufficialmente un Service Provider SPID, in convenzione con AgID, autorizzato quindi ad adottare SPID come sistema di identificazione degli utenti per l’accesso ai servizi fiduciari offerti dall’azienda stessa.

 

In qualità di Identità Digitale (eID) con “High-Level of Assurance”, in base alla classificazione eIDAS, SPID permetterà ad ogni cittadino italiano di poter apporre una Firma Elettronica Qualificata su un qualsiasi documento attraverso la semplice autenticazione con le proprie credenziali personali SPID. In che modo?

 

 

 

Grazie all’integrazione diretta con l’infrastruttura SPID, il cliente finale effettua l’autenticazione e, Intesi Group riceve – in totale sicurezza – dal provider SPID un set minimale e autorizzato di dati dell’utente con cui, in qualità di Certification Authority, emette il certificato di firma elettronica qualificata” – risponde Francesco Barcellini – Responsabile dei servizi di certificazione in Intesi Group.

 

 

In termini di offerta, Intesi Group propone due opzioni:

  • Con certificato one-shot: l’utente si autentica con SPID e firma il documento. Il certificato digitale di Firma Elettronica Qualificata viene emesso in automatico al termine dell’autenticazione e con validità limitata alla transazione di firma.
  • Con certificato a lunga durata: l’utente si autentica con SPID e ottiene un certificato digitale di Firma Elettronica Qualificata valido per 3 anni durante i quali ha un numero illimitato di firme.

 

Le due modalità sono fruibili sia attraverso prodotti e soluzioni Intesi Group che sia attraverso soluzioni integrate dei nostri clienti.

 

I certificati con validità di 1 oppure 3 anni possono essere acquistati direttamente anche dallo Store online  di Intesi Group e utilizzati, previa autenticazione SPID, per firmare immediatamente con Valid Desk, l’applicazione desktop gratuita di Intesi Group.

 

 

Speed up con SPID!

 

 

 

 

 

Torna alle News