FAQ

ValidDesk

Installazione

Perché macOS non mi consente di fare l’installazione?

È possibile che dopo aver scaricato il pacchetto, tentando di installarlo agli utenti macOS compaia la finestra di dialogo seguente:

macOS solitamente è configurato per installare solo il software presente sullo Store di Apple. Per installare Valid Desk tieni premuto il tasto [ctrl] e fai click sul file del pacchetto Valid Desk che hai scaricato:

A questo punto se si fa apre il file usando la voce del menu, la finestra di dialogo che compare è leggermente diversa e presenta un pulsante aggiuntivo con cui è possibile procedere con l’installazione del pacchetto.

Perché su macOS Catalina l’applicazione chiede di poter registrare l’attività della tastiera?

Con macOS Catalina ogni accesso ai dati da parte di una app deve essere autorizzato. L’app Valid Desk non ha bisogno di registrare l’attività della tastiera, pertanto si può rispondere negativamente a questa richiesta. (Il motivo per cui la richiesta compare è dovuto ad un difetto della libreria JavaFX che dovrà essere corretto da Oracle con le prossime versioni.)

Con quali versioni iOS è compatibile Valid desk?

Valid desk è compatibile con iOS Sierra (10.12.x) e successivi.

C’è una versione per la distribuzione Linux che uso?

Tutti gli utenti di distribuzioni Linux a 64 bit possono utilizzare il pacchetto AppImage che non richiede permessi di installazione. Chi usa la distribuzione Ubuntu e ha i diritti di amministratore può installare il pacchetto deb. Altri pacchetti per esigenze particolari possono essere reperibili nel nostro repository.

Utilizzo

Perché quando parte l’applicazione mi chiede userid e password?

Valid Desk funziona con la Cloud Signature (detta anche Firma Remota). Per utilizzare la propria firma è necessario autenticarsi con le credenziali impostate al momento dell’acquisizione del certificato.

Come faccio a procurarmi un certificato di firma?

I certificati di firma digitale sono acquistabili sullo store di Intesi Group.

Perché il file firmato ha estensione p7m?

Quando il file che devi firmare non è un pdf, è necessario utilizzare il formato standard p7m che contiene sia il file originale che la firma apposta. Se il file è un pdf la firma può essere invece inserita al suo interno (a meno che non sia protetto da una password che lo rende immodificabile, in tal caso viene generato un file p7m come per i file non pdf).

Perché quando cerco di firmare il file pdf l’applicazione mi dice che “non è valido”?

Può succedere che alcuni file pdf siano stati generati con applicazioni che non rispettano in modo rigoroso il formato. In questo caso Valid Desk segnala il formato non valido. Prima di apporre la firma è sufficiente aprire il file con Adobe Acrobat e salvarne una copia: infatti il software di Adobe rispetta in modo rigoroso il formato e la copia salvata risulterà valida.

Come faccio se non mi arriva la notifica push?

Se per problemi di connessione a internet il proprio smartphone non riceve la notifica push, è possibile inserire manualmente PIN e OTP.

Se apro il pdf che ho firmato perché non vedo la firma?

La firma digitale è un calcolo crittografico non visibile graficamente all’interno del documento. Tuttavia è possibile aggiungere durante l’apposizione della firma a un file pdf un segno grafico che ne dichiara visibilmente la presenza. Per fare ciò, quando Valid Desk visualizza il documento, è necessario premere il tasto [ctrl] e selezionare con il mouse l’area in cui si vuole posizionare il segno grafico.

Devo firmare un file pdf e ottenere un file p7m, come faccio?

A volte per motivi burocratici viene chiesto il formato p7m. Se il file originale da firmare è in formato pdf e si vuole ottenere la firma in formato p7m bisogna tenere premuto il tasto [ctrl] durante il trascinamento del file nell’area tratteggiata o mentre si preme il pulsante [+] di selezione del file.

Soltanto per nerd

Come posso verificare l’integrità e l’autenticità del software scaricato?

Verificando le firme delle versioni Valid Desk, è possibile provare l’autenticità e l’integrità del file scaricato. Ciò garantisce che il file appena scaricato sia stato originariamente creato da Intesi Group e che i suoi contenuti non siano stati manomessi.

 

Ogni versione di Valid Desk è pubblicata in vari formati di pacchetto:

* .pkg programma di installazione per macOS

* .exe programma di installazione con file binari per Windows

* .AppImage eseguibile autonomo per qualsiasi GNU/Linux.

* .deb installer per Ubuntu

* .rpm installer per RedHat/CentOS/Fedora

 

Ognuno di questi file ha due file correlati, un *.sha256sum e un *.asc che possono essere scaricati dal repository

 

Prima di poter controllare la firma gpg è necessario importare la chiave pubblica identificata dall’impronta digitale: D1CB 5A13 28C6 0FEE 8D2A 778C 8307 8C70 F6D9 FB91 pubblicati anche qui , qui e qui.

Non hai trovato la risposta che cercavi? Scrivici!

Contatti